La Frasca

La Frasca

La Pizzeria La Frasca ti aspetta a Potenza per farti gustare le sue pizze e le sue gustose specialità.

Cultura: lingua italiana e cucina binomio vincente

Cultura: lingua italiana e cucina binomio vincente

(ASCA) - Perugia, 8 feb - ''La lingua italiana e le tradizioni culinarie di elevata qualita', sono un binomio che determina reciproci vantaggi.

Le Antiche Carrozze

Le Antiche Carrozze

A due passi dal centro storico di Firenze, il ristorante Le Antiche Carrozze è il luogo ideale per chi voglia fermarsi a mangiare nelle vicinanze delle maggiori attrazioni turistiche del...

Antica Porta

Antica Porta

La Pizzeria Antica Porta è da sempre un punto di ritrovo per tutti coloro che hanno voglia di mangiare un'ottima pizza realizzata solo con ingredienti di prima qualità dalla guarnizione alla...

Il Buffalo Bill

Il Buffalo Bill

Il Buffalo Bill è un ristorante americano ubicato in una cornice decisamente caratteristica:

Il Patriarca

Il Patriarca

L'ambiente familiare e al contempo elegante vi farà sentire come a casa vostra, con l'aggiunta di quei comfort che soltanto un ristorante sa regalarvi.

Ai Tre Scugnizzi

Ai Tre Scugnizzi

Il Ristorante Pizzeria i è oggi gestito dai 7 fratelli Amendola, che portano avanti con sapienza ed entusiasmo una cultura e una tradizione culinaria tramandate da padre in figlio da ormai 30 anni.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

passatellibrodoIl Natale si avvicina e sulla tavola in Emilia Romagna non può mancare il primo piatto costituito dai passatelli, un formato di pasta a base di uova e pangrattato dalla particolare forma cilindrica. Questo tipo di pasta deve essere cotta quando ancora la consistenza è morbida, perchè una volta secca si sbriciolerebbe nel brodo. Per prepararli alla maniera tradizionale potrete anche utilizzare per il suo impasto midollo di bue, da lavorare a crema con una spatola in modo tale d’amalgamarlo bene.

STAGIONE

tutte

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà bassa

Preparazione 15 minuti

Cottura 2h 45 minuti

INGREDIENTI

120 gr di pangrattato

1 abbondante grattata di noce moscata

20-30 gr di midollo di bue

120 gr di parmigiano reggiano

1 l di brodo di carne

½  scorza di limone grattugiata

Sale q.b

3 uova

PREPARAZIONE

I passatelli è possibile farli sia utilizzando l’attrezzo tradizionale, un disco di metallo bombato del diametro di 15 cm con fori di 4-5 mm di diametro, dotato di manubrio con impugnature laterali, oppure con uno schiacciapatate dai fori larghi. Tenete conto che i vostri passatelli alla fine dovranno essere di 4 cm di lunghezza e 4 di diametro. Preparare un brodo di carne facendolo cuocere almeno 2 ore e mezzo, la carne dovrà essere manzo oppure gallina, con 1 costa di sedano, 1 carota, 1 piccola cipolla e 1 pomodoro in 4-5 litri d’acqua. Quando sarà pronto, sgusciate le uova dentro ad una ciotola e sbattetele con parmigiano, pangrattato, sale e noce moscata, pepe e scorza di limone. Amalgamate bene dovrete avere un impasto morbido ed elastico, lasciatelo a riposo per 5 minuti. Dopo mettete l’impasto nello schiacciapatate e pressatelo, tagliate i passatelli a 4 cm di lunghezza e disponeteli su di un canovaccio senza sovrapporli. Portate ad ebollizione il brodo e versateci i passatelli, una volta che questi riaffiorano in superficie iniziate a preparare i piatti con fondo di brodo e servite con tanto parmigiano reggiano.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Protagonista dell’autunno e di ottobre è senz’altro la zucca.
A Novembre le vostre tavole saranno abbellite e gustose con questo prezioso “fiore d’inverno” il radicchio.
Il Danubio è una preparazione di origine campana ormai divenuta molto nota per la sua straordinaria bontà,la sua sofficità lo accomuna ad una brioche ma nasconde un ripieno salato che gli conferisce quella nota rustica che lo rende irresistibile,le ricette [...]
Un primo piatto facile da preparare e gustare magari davanti ad un bel film.
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
Insieme ai Natalin, ossia i maccheroni, i ravioli alla genovese hanno da sempre aperto il pranzo di Natale ligure.
Molti penseranno che non vale la pena di impastare e aspettare ore e ore… ed impastare ancora, invece assicuro che il risultato ripaga di tutto!! Queste colombe non hanno nulla in comune con quelle industriali,sono soffici non di carta pesta,profumate e [...]
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
Un ragù reso ancora più gustoso dalla presenza delle salsicce e dei funghi.
Le frittelle sono un piatto goloso e sfizioso, piace a tutti adulti e bambini.
In Umbria a Natale al cappone non si può proprio rinunciare.
I fichi, un frutto che ogni settembre non dovrebbe mancare sulle nostre tavole.
In Umbria a Natale al cappone non si può proprio rinunciare.
Il casatiello detto anche tortano è una preparazione pasquale appartenente alla tradizione napoletana, a mio avviso il re delle pizze rustiche; famosissimo insieme alla mitica pastiera napoletana, è usanza consumarlo il giorno di Pasqua inserendolo [...]
Un antipasto o un secondo piatto ideale per questa stagione fredda.
Una ricetta napoletana strepitosa.
 In Piemonte durante le feste natalizie e sulla tavola della vigilia non possono mancare gli agnolotti.
Dal 1998 i maccheroncini di Campofilone sono stati riconosciuti come prodotto tipico-tradizionale della regione Marche con decreto legislativo n.173.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)