De' Ja' Vu

De' Ja' Vu

De' Ja' Vu si trova a Ferrara e offre servizio di ristorante, pizzeria e caffetteria.

Marechiaro

Marechiaro

Il Ristorante pizzeria Marechiaro si distingue a Modena per l'accoglienza e l'ospitalità oltre che per le specialità di pesce e le pizze cotte nel forno a legna in un locale climatizzato e...

ANTICO BORGO

ANTICO BORGO

ANTICO BORGO di SIMIONE GIOVANNI & C. snc: E’ rinomata per la sua squisita pizza cotta nel forno a legna, secondo la tradizionale ricetta napoletana, alta e soffice.

Vecchia Matera

Vecchia Matera

Il Ristorante Vecchia Matera è una caratteristica struttura situata all'interno del Sasso Barisano, nel centro storico della città di Matera.

Antica Porta

Antica Porta

La Pizzeria Antica Porta è da sempre un punto di ritrovo per tutti coloro che hanno voglia di mangiare un'ottima pizza realizzata solo con ingredienti di prima qualità dalla guarnizione alla...

La Gioconda

La Gioconda

La Gioconda è un ritrovo accogliente, dove poter gustare innumerevoli piatti di una cucina delicata, frutto di un'accurata ricerca di ingredienti che si uniscono tra loro per esaltare e deliziare...

Casati 19

Casati 19

Il Ristorante Pizzeria Casati 19, situato a Milano, è un accogliente ristorante che offre ottime specialità di pesce, carne e gustose pizze.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

melanzanescarponeUna ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon). Non sono un piatto leggero e nemmeno rapido, ma sono paradisiache.

STAGIONE

Tutte preferibilmente i periodi delle melanzane

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà media

Preparazione 60 minuti

INGREDIENTI

6 melanzane napoletane

4 pomodorini del piennolo o cieliegini  freschi

1 spicchio d’aglio

1 manciata di capperi dissalati

1 manciata di olive nere di Gaeta snocciolate

Basilico

Pepe

Olio extravergine di oliva

La mollica del pane raffermo

100 gr di scamorza affumicata o fior di latte

Pecorino grattugiato

Qualche acciughetta

PREPARAZIONE

Lavare bene le melanzane, spuntarle e tagliarle a metà nel senso della lunghezza. Scavarle al centro togliendone la polpa e riponendola a parte. Quest’ultima poi sarà tagliata a dadini e fritta. In abbondante olio per friggere caldo da entrambi i lati friggere le melanzane, scolarle e metterle ad asciugare dell’olio in eccesso su carta assorbente da cucina. Nello stesso olio friggete pure i dadini di polpa, dorateli. Poi con una schiumarola toglieteli e metteteli su carta assorbente. In una padella a parte con olio d’oliva imbiondite uno spicchio d’aglio, i pomodorini, le olive, i capperi e lasciateli sul fuoco per 10 minuti. Nel contempo, tagliate a pezzi la scamorza. Togliete il sughetto dal fuoco e aggiungetegli la polpa, il pecorino grattugiato e la scamorza, amalgamando bene. Rivestite una teglia di carta forno e disponetegli le melanzane riempite fino all’orlo del composto più un’acciughetta, se fosse di vostro gradimento, guarnite anche con la rimanente scamorza cruda e basilico fresco. Infine infornarle a 180° e regolatevi con la cottura, in base alle precedenti cotture effettuate le melanzane al forno sosteranno dai 5 ai 20 minuti. Una volta cotte, servirle calde o fredde il successo è ugualmente assicurato.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Un primo piatto “povero” della cucina toscana, dall’origine certamente contadina.
I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono particolarmente deliziosi. Per preparare questa ricetta tutto l’anno si possono usare quelli surgelati, anch’essi molto buoni. La dose è la stessa del prodotto fresco sgranato.   STAGIONE Marzo, [...]
I cappelletti in brodo sono un piatto classico del Natale toscano e romagnolo e di altre occasioni festive, come la Pasqua.
E’ un piatto tipico della Val d’Aosta, spesso proposto durante le festività natalizie.
Insieme ai Natalin, ossia i maccheroni, i ravioli alla genovese hanno da sempre aperto il pranzo di Natale ligure.
Un secondo piatto saporito, un buon inizio d’autunno.
In Lombardia e in special modo nella città di Como dopo la messa di mezzanotte è tradizione mangiare la busecca.
Una ricetta napoletana strepitosa.
Cucinare è il vostro hobby preferito?
Una ricetta d’autunno, dopo l’afa estiva e con l’arrivo dei primi temporali, vien voglia di gustare qualcosa di caldo per temprarsi un po’.
Questo clima settembrino non deve scoraggiarci è ancora bello l’happy hour se l’arricchiamo con ricette facili,
Da giugno a settembre onnipresenti sui banconi del marcato, gli ultimi di ottobre sono altrettanto gustosi.
Salmone: per il suo contenuto di Omega 3 è un ottimo antinfiammatorio naturale conferisce inoltre benefici a chi soffre di psoriasi e con l’estate ha il cruccio di doversi esporre in costume. Ottimo anche per le donne in gravidanza, uno studio ha dimostrato come [...]
Questa di seguito è la ricetta per preparare una cotoletta speciale.
Voglia di mediterraneo? Niente di meglio che un bel risotto magari da gustare freddo e come piatto unico di ritorno da una lunga giornata di mare.
Una ricetta d’autunno, dopo l’afa estiva e con l’arrivo dei primi temporali, vien voglia di gustare qualcosa di caldo per temprarsi un po’.
Questa pasta può essere preparata un giorno prima e lasciata in frigorifero fino al momento di gratinarla. Ottima, se avanza, anche il giorno dopo, scaldata nel forno a 200°C per una decina di minuti. Se tende a scurirsi troppo coprirla con la carta stagnola. è [...]
Un primo vegetariano che accontenterà anche gli ospiti più animalisti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)