La Porta Verde

La Porta Verde

La Porta Verde cucina piatti tradizionali e piatti dal tipico gusto mediterraneo con menta e curry. 

O' Munaciello

O' Munaciello

Un ristorante-pizzeria ambientato in un antico convento del 1600 di Santo Spirito, quartiere popolare per eccellenza con le sue vecchie botteghe di artigiani ed umanità varia.

Dolce Vita

Dolce Vita

A due passi da piazza Garibaldi, in centro a Parma, e precisamente in via Farini, zona della movida parmense;

Quiri, un'oasi nel cuore del Molise

Quiri, un'oasi nel cuore del Molise

A Vinchiaturo, piccola città molisana a pochi chilometri da Campitello Matese e Campobasso, ha aperto da poche settimane il ristorante “Il Quiri”, gestito dal napoletano Massimo De Chiara...

Redibis

Redibis

Redibis è un ristorante pizzeria di Potenza che propone:

De' Ja' Vu

De' Ja' Vu

De' Ja' Vu si trova a Ferrara e offre servizio di ristorante, pizzeria e caffetteria.

San Cristoforo

San Cristoforo

L'Agriturismo San Cristoforo è un'antica dimora del 1586, sorge nella quiete delle vigne e degli ulivi di Galluccio, all'ombra di querce secolari nei pressi del Parco di Roccamonfina.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

lasagnecarciofiPer festeggiare un’occasione speciale non c’è niente di meglio che un buon piatto di lasagne. Per rispettare l’ambiente e la propria salute meglio optare per un condimento a base di carciofi di stagione.

STAGIONE

tutte

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà media

Preparazione 1h

INGREDIENTI

6 carciofi

200 gr di lasagne all’uovo

2 porri

1 succo di limone

5 dl di besciamella

4 cucchiai di Olio extravergine d’oliva

50 gr parmigiano grattugiato

½ cucchiaio di pepe in grani

1 noce di burro

1 mazzetto di erba cipollina

Sale

Pepe

PREPARAZIONE

Mondare i carciofi e lavarli molto bene con acqua e bicarbonato. Lessare 2 carciofi in acqua salata e acidulata con il succo di limone per 15 minuti, scolarli, lavarli e riporre a parte il purè. Tagliare i carciofi rimanenti a spicchi e cuocerli in padella con i porri affettati e l’olio per 15 minuti, regolarli di sale e pepe. Mettere la besciamella preparata da voi o confezionata in un pentolino. Cuocere le lasagne in acqua bollente salata, scolarle e farle asciugare su di un canovaccio. Versare il purè di carciofi nel pentolino della besciamella, poi versare anche l’erba cipollina tagliuzzata e il pepe in grani. Imburrare una pirofila ed adagiare sul fondo le lasagne, proseguire alternando besciamella, carciofi, lasagne e parmigiano. Terminare con le lasagne e spalmarle di salsa. Preriscaldare il forno a 200° e cuocerle per 30 minuti, poi toglierle dal forno, lasciarle riposare per 5 minuti e servirle cosparse di erba cipollina.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Una ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon).
Una combinazione saporita quella del pesce persico e i funghi.
Le frittelle sono un piatto goloso e sfizioso, piace a tutti adulti e bambini.
Per sfiziosi Happy  hour approfittando di scampoli d’estate.
Protagonista dell’autunno e di ottobre è senz’altro la zucca.
Cucinare è il vostro hobby preferito?
Una ricetta che profuma d’autunno quella che vi proporrò di seguito.
I fichi, un frutto che ogni settembre non dovrebbe mancare sulle nostre tavole.
Ha il sapore dell’autunno questo secondo di carne e funghi.
Sua maestà il pomodoro ha infiniti impieghi in cucina.
I cappelletti in brodo sono un piatto classico del Natale toscano e romagnolo e di altre occasioni festive, come la Pasqua.
Un piatto versatile ed adatto alle domeniche in famiglia dove a tavola si è numerosi.
Una giornata settembrina e piovosa, combatterla con un ricco e sostanzioso secondo.
Questi deliziosi stuzzichini si conservano ottimamente in frigorifero per 3-4 giorni circa. Gustarli ben scaldati nel forno. In alternativa possono anche essere congelati, per essere tirati fuori all’occorrenza. Metterli, ancora congelati nel forno a 200°C per il [...]
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
 In Piemonte durante le feste natalizie e sulla tavola della vigilia non possono mancare gli agnolotti.
Troppo torrida la temperatura, il mare e la terra ci corrono in soccorso con le proprie delizie.   Un riuscito connubio tra mare e terra, fresco e facile da preparare restituirà alla giornata una piacevole [...]
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)