La Stazione

La Stazione

Nasce nel 1983 il nuovo Ristorante Pizzeria La Stazione.

IL VELIERO

IL VELIERO

"Il Veliero", nato a Bologna più di vent' anni fa nel 1988, è situato a due passi  dalla stazione  ferroviaria.

Due Torri

Due Torri

Dopo il terremoto del 1980, nasce a Potenza, in un'antica torre aragonese nel centro storico della città, il Ristorante Due Torri  e subito diventa  un punto di riferimento sul...

The Kitchen

The Kitchen

Il Ristorante  è, a partire dal 2001, il prototipo del mix di pizzeria e ristorante di Milano.

I Ghibellini

I Ghibellini

Nella suggestiva ed unica cornice di piazza San Pier Maggiore si sviluppa su più livelli il ristorante pizzeria I Ghibellini.

Vecchia Matera

Vecchia Matera

Il Ristorante Vecchia Matera è una caratteristica struttura situata all'interno del Sasso Barisano, nel centro storico della città di Matera.

La Griglia

La Griglia

Il Ristorante Pizzeria La Griglia di Modena vi accoglierà in un ambiente molto confortevole offrendo ospitalità, cortesia e tante specialità culinarie tipiche emiliane.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

tortano 01Il casatiello detto anche tortano è una preparazione pasquale appartenente alla tradizione napoletana, a mio avviso il re delle pizze rustiche; famosissimo insieme alla mitica pastiera napoletana, è usanza consumarlo il giorno di Pasqua inserendolo nell’antipasto composto da una ricca portata di salumi e formaggi,quello che avanza ovviamente viene consumato nella classica gita "fuori porta" che si svolge il giorno seguente, ovvero il lunedi dell’Angelo

Ingredienti per 6:

1 Kg farina forte, tipo "0"
200 gr di strutto
50gr lievito di birra fresco (oppure 100gr di lievito madre)
2 cucchiai di olio evo
20 gr sale
abbondante  pepe ,macinato fresco
un cucchiaino di miele (serve ad attivare la lievitazione)
300 gr  di acqua circa
Per il ripieno: gr 500 di salumi e formaggi misti tagliati in dadi 
(salame, prosciutto, provolone piccante), 150 gr di pecorino grattugiato.

Procedimento: Mescoliamo un poco di farina gr 100 circa con un po' di acqua intiepidita con il lievito e formiamo un composto molto morbido, copriamo e lasciamo riposare mezz'ora affinchè rigonfi. In un recipiente mettiamo l'acqua (gr. 300) e uniamo la farina a pioggia, impastiamo un po' e inseriamo il panetto lievitato in precedenza,lavoriamo ed inseriamo il sale a metà impasto e metà strutto; dopo aver impastato e lavorato bene il tutto, uniamo l'olio poco alla volta ed il pepe, macinato grosso. Teniamo coperto al caldo caldo fino al raddoppio. Adesso riprendiamo l'impasto ed aaggiungiamo il resto dello strutto impastiamo bene lavorando a lungo,stendiamo la pasta a rettangolo e distribuiamovi su tutta la superficie il pecorino grattugiato ed il misto di salumi, ora arrotoliamo il tutto (avvolgendo dal lato lungo) in modo da otttenere un salsicciotto, riponiamolo in uno stampo a ciambella (diametro 28cm) precedentemente unto; sulla superficie (io non lo faccio) vanno disposte per usanza 4 uova ben lavate coperte da due cordoncini di impasto messi incrociati ora lasciamolo lievitare al caldo ,fino al raddoppio,poi inforniamolo (prima passiamo sulla superficie dell'olio o dello strutto, delicatamente) in forno preriscaldato a 160° per almeno 40', fino a  fino a quando risulterà cotto e di un bel colore oro.

Paola Langella

Magie ai fornelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
I cappelletti in brodo sono un piatto classico del Natale toscano e romagnolo e di altre occasioni festive, come la Pasqua.
Il filetto cucinato in questo modo è davvero speciale.
Per sfiziosi Happy  hour approfittando di scampoli d’estate.
Ora che sul banco del mercato ricompaiono i gustosi e tipici friarielli napoletani, cimentatevi in questa variante della ricetta che vuole le orecchiette sposarsi con le cime di rapa.
Come stuzzicante aperitivo per 4 persone, tagliare gli involtini a rondelle e servirli con una manciata di timo. Si possono anche preparare un giorno prima e lasciarli in frigorifero fino al momento di gratinarli.   STAGIONE Marzo, aprile, [...]
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.
Il filetto cucinato in questo modo è davvero speciale.
Il Natale si avvicina e sulla tavola in Emilia Romagna non può mancare il primo piatto costituito dai passatelli, un formato di pasta a base di uova e pangrattato dalla particolare forma cilindrica.
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
Questa di seguito è la ricetta per preparare una cotoletta speciale.
Presente in particolar modo nella cucina veneta, la salsa di cren è amata dagli estimatori dei sapori forti e decisi.
In Lombardia e in special modo nella città di Como dopo la messa di mezzanotte è tradizione mangiare la busecca.
Una ricetta d’autunno, dopo l’afa estiva e con l’arrivo dei primi temporali, vien voglia di gustare qualcosa di caldo per temprarsi un po’.
Questo delizioso dolce francese,nato da un errore prende il nome da Caroline e Stephanie Tatin,due sorelle che gestivano un Hotel à Lamotte-Beuvron, in pratica sembra che nel preparare in tutta fretta una crostata di mele,inforno’ le mele dimenticandosi [...]
Una giornata settembrina e piovosa, combatterla con un ricco e sostanzioso secondo.
Un antipasto o un secondo piatto ideale per questa stagione fredda.
Un gustoso primo piatto costituito da due degli ortaggi di stagione più utilizzati e versatili. Chi ama la naturalità degli ingredienti può cimentarsi nella preparazione della besciamella  oppure sostituirla con dei [...]

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)