IL VELIERO

IL VELIERO

"Il Veliero", nato a Bologna più di vent' anni fa nel 1988, è situato a due passi  dalla stazione  ferroviaria.

O' Munaciello

O' Munaciello

Un ristorante-pizzeria ambientato in un antico convento del 1600 di Santo Spirito, quartiere popolare per eccellenza con le sue vecchie botteghe di artigiani ed umanità varia.

Il Paladino

Il Paladino

Il ristorante pizzeria il Paladino di Chieti vi accoglie nel proprio locale: il posto giusto per organizzare banchetti, feste o semplicemente per  concedervi un pranzo o una cena...

Marechiaro

Marechiaro

Il Ristorante pizzeria Marechiaro si distingue a Modena per l'accoglienza e l'ospitalità oltre che per le specialità di pesce e le pizze cotte nel forno a legna in un locale climatizzato e...

Fuori le Mura

Fuori le Mura

Il Ristorante Fuori le Mura prende il nome dalla posizione in cui è situato, a ridosso delle antiche mura di Potenza, appunto delizia i palati dei propri clienti fin dal 1965.

Il Vigneto a Gragnano, dove si uniscono mare e terra

Il Vigneto a Gragnano, dove si uniscono mare e terra

Mare e terra che si uniscono lungo i tornanti dei Monti Lattari, un po' più su del Golfo di Castellammare di Stabia. L'agriturismo “Il Vigneto” di Gragnano è diventato una tappa obbligata...

Ai Tre Scugnizzi

Ai Tre Scugnizzi

Il Ristorante Pizzeria i è oggi gestito dai 7 fratelli Amendola, che portano avanti con sapienza ed entusiasmo una cultura e una tradizione culinaria tramandate da padre in figlio da ormai 30 anni.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

ravioliUn sugo che si ispira alla famosa insalata caprese, composta di mozzarella, pomodori, olio d’oliva e origano. Una salsa che è ottima se servita a condimento di pasta come i ravioli o spaghetti alla chitarra.

STAGIONE

tutte

INFORMAZIONI

4 persone

Media

20 minuti preparazione

50 minuti cottura

INGREDIENTI

400 gr di ravioli

1 kg di pomodori pelati

150 gr di carne macinata

250 gr di fior di latte

½ cipolla

3 cucchiai di olio d’oliva extravergine

basilico

Sale e pepe

PREPARAZIONE

Tritare la cipolla finemente e imbiondirla in una padella dove precedentemente avrete messo a scaldare l’olio. Appena la cipolla sarà dorata, aggiungete la carne macinata e fatela rosolare fino a quando non assumerà un colore bruno. Unire poi i pomodori, qualche foglia di basilico e cuocere il tutto per 30 minuti. Aggiustare di sale e pepe. Tagliare il fior di latte a tocchetti e aggiungerlo al sugo appena prima di condire la pasta. A piacere, unite un pizzico di origano secco.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Una ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon).
Un ingrediente di stagione per preparare un piatto unico o un contorno sfizioso.
Ora che sul banco del mercato ricompaiono i gustosi e tipici friarielli napoletani, cimentatevi in questa variante della ricetta che vuole le orecchiette sposarsi con le cime di rapa.
Una giornata settembrina e piovosa, combatterla con un ricco e sostanzioso secondo.
Un secondo piatto saporito, un buon inizio d’autunno.
Il casatiello detto anche tortano è una preparazione pasquale appartenente alla tradizione napoletana, a mio avviso il re delle pizze rustiche; famosissimo insieme alla mitica pastiera napoletana, è usanza consumarlo il giorno di Pasqua inserendolo [...]
In Italia la pesca di questo pesce avviene durante il periodo estivo, soprattutto  nello specchio di mare antistante lo stretto di Messina, perchè essendo il suo periodo di riproduzione si avvicina moltissimo alle coste.
Contiene zero grassi e pochissime calorie.
Una ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon).
La ricetta riportata di seguito è una rivisitazione di quella mantovana.
Insieme ai Natalin, ossia i maccheroni, i ravioli alla genovese hanno da sempre aperto il pranzo di Natale ligure.
Se il vegetarianismo è la vostra religione alimentare o se avete amici fedeli a questo tipo di regime alimentare, quella di seguito è una ricetta d’appuntare.
I cappelletti in brodo sono un piatto classico del Natale toscano e romagnolo e di altre occasioni festive, come la Pasqua.
Da giugno a settembre onnipresenti sui banconi del marcato, gli ultimi di ottobre sono altrettanto gustosi.
Un primo vegetariano che accontenterà anche gli ospiti più animalisti.
Un piatto interamente siciliano.
Per sfiziosi Happy  hour approfittando di scampoli d’estate.
 In Piemonte durante le feste natalizie e sulla tavola della vigilia non possono mancare gli agnolotti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)