Il Moro

Il Moro

Tutto il sapore buono del mare lo trovi al Ristorante Pizzeria Il Moro, a Pescara.

Il Molinetto

Il Molinetto

  Questa e’ la storia della famiglia Ricci che da due generazioni trasforma la sua passione per la cucina romagnola in arte.

La Stazione

La Stazione

Nasce nel 1983 il nuovo Ristorante Pizzeria La Stazione.

La Tradizionale

La Tradizionale

Il nostro ristorante è nato da una ex fabbrica in disuso.

Pizza Pazza

Pizza Pazza

Pizza Pazza è una pizzeria ma anche un ristorante storico che vanta un'esperienza di quasi cinquant'ann: il locale aprì infatti nel lontano 1968. 

Rocking Horse

Rocking Horse

Il ristorante pizzeria ROCKING HORSE ama diffondere con passione la cultura del gusto.

La Vignolese

La Vignolese

  Il ristorante pizzeria La Vignolese, a Modena dal 1983, gestito dalla famiglia Oliva da due generazioni, vi accoglie ogni giorno con professionalità, cortesia e cura nella selezione di...

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

verdureripieneUna ricetta che conquisterà i vostri ospiti soprattutto se vegetariani. Un buffet ricco per dire addio alle vacanze estive.

STAGIONE tutte

INFORMAZIONI

50 minuti

330 calorie a porzione

4 persone

facile


INGREDIENTI

4 zucchine tonde

4 cipolle rosse

300 g di formaggio fresco di capra

40 g di nocciole

Un mazzetto di menta

Olio extravergine di oliva

Pepe nero

sale

PREPARAZIONE

Sbucciare le cipolle, scottarle in acqua in ebollizione salata per 10 minuti, scolarle, tagliare via la calotta superiore e svuotarle dalla polpa lasciando attaccate le prime 3 foglie esterne. Tritare la polpa e metterla in una ciotola. Cuocere le zucchine in acqua salata in ebollizione per 15 minuti, scolarle, raffreddarle sotto l’acqua corrente, tagliare la calotta superiore, svuotarle dalla polpa, tritarle e metterle in una seconda ciotola. Dividere a metà tra le due ciotole di polpa il formaggio  di capra, la menta tritata e le nocciole tritate. Aggiungere in ognuna una presa di sale e una manciata di pepe, mescolare e riempire le verdure con il composto ottenuto. Disporle su una teglia, condirle con 4 cucchiai di olio, cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 20 minuti e servire tiepide o fredde.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Una ricetta d’autunno, dopo l’afa estiva e con l’arrivo dei primi temporali, vien voglia di gustare qualcosa di caldo per temprarsi un po’.
A Novembre le vostre tavole saranno abbellite e gustose con questo prezioso “fiore d’inverno” il radicchio.
Questi deliziosi stuzzichini si conservano ottimamente in frigorifero per 3-4 giorni circa. Gustarli ben scaldati nel forno. In alternativa possono anche essere congelati, per essere tirati fuori all’occorrenza. Metterli, ancora congelati nel forno a 200°C per il [...]
Le origini di questo piatto sono da far risalire al 1432, oggi è uno dei piatti simbolo della città di Vicenza.
Dal 1998 i maccheroncini di Campofilone sono stati riconosciuti come prodotto tipico-tradizionale della regione Marche con decreto legislativo n.173.
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
Questo piatto è molto gustoso , ma anche delicato.
Se il vegetarianismo è la vostra religione alimentare o se avete amici fedeli a questo tipo di regime alimentare, quella di seguito è una ricetta d’appuntare.
Protagonista dell’autunno e di ottobre è senz’altro la zucca.
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
I fichi, un frutto che ogni settembre non dovrebbe mancare sulle nostre tavole.
In Umbria a Natale al cappone non si può proprio rinunciare.
Questa pietanza abruzzese si ricollega ai riti propiziatori e pagani.
Un bel secondo gustoso e delicato.
La ricetta riportata di seguito è una rivisitazione di quella mantovana.
Per festeggiare un’occasione speciale non c’è niente di meglio che un buon piatto di lasagne.
Un primo piatto “povero” della cucina toscana, dall’origine certamente contadina.
La prima volta che assaggiai le lingue di bue non ricordo quante ne mangiai….troppe ! Sono irresistibili queste delizie originarie di Procida, anche Elsa Morante e Alberto Moravia,che erano frequentatori dell’isola,erano soliti assaggiare questa delizia [...]

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)