Pizza World Show: a Parma partecipera' Associazione Verace Napoletana (2)

Pizza World Show: a Parma partecipera' Associazione Verace Napoletana (2)

(ASCA) - L'Associazione Verace Pizza Napoletana (Avpn) partecipera' al Pizza World Show, il primo appuntamento internazionale interamente dedicato alla filiera della pizza, in programma a Parma...

Napoli rivive la tradizione della zuppa di cozze

Napoli rivive la tradizione della zuppa di cozze

Giovedì Santo da Scugnizzi al Vomero (Via Caldieri 53/61 - Napoli) si rinnova la tradizione napoletana della zuppa di cozze (a zuppa e' cozzeche). Il Giovedì Santo è infatti la giornata...

Quiri, un'oasi nel cuore del Molise

Quiri, un'oasi nel cuore del Molise

A Vinchiaturo, piccola città molisana a pochi chilometri da Campitello Matese e Campobasso, ha aperto da poche settimane il ristorante “Il Quiri”, gestito dal napoletano Massimo De Chiara...

The Kitchen

The Kitchen

Il Ristorante  è, a partire dal 2001, il prototipo del mix di pizzeria e ristorante di Milano.

Basilico

Basilico

Lo staff del Ristorante Pizzeria Basilico è felice di accogliere i suoi clienti in un’atmosfera familiare, per far assaporare la tipica cucina parmigiana e ottime specialità di pesce.

Alcyone

Alcyone

Alcyone è un famoso ristorante situato sul lungomare di Pescara, punto di riferimento per gli amanti della buona cucina marinara e della pizza napoletana fatta ad arte.

La Frasca

La Frasca

La Pizzeria La Frasca ti aspetta a Potenza per farti gustare le sue pizze e le sue gustose specialità.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

carbonataE’ un piatto tipico della Val d’Aosta, spesso proposto durante le festività natalizie. Una ricetta laboriosa e sostanziosa, composta di carne stufata a lungo, con aggiunta di vino, verdure ed aromi, spesso la si serve accompagnata con polenta calda e cipolline stufate.

STAGIONE

Inverno

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà media

Preparazione 20 minuti

Cottura 2 h marinatura

INGREDIENTI

80 gr di lardo salato

1kg di polpa di manzo magro

1 bottiglia di pinot nero della val d’Aosta o Barbera o Nebbiolocipolla

2 belle cipolle chiare

1 mazzetto di erbe aromatiche assortite

2 spicchi d’aglio

1 cucchiaino di bacche di ginepro

4 chiodi di garofano

Sale e pepe di mulinello

PREPARAZIONE

Tagliare la carne a bastoncini di circa 1 cm x 4 e raccoglietela in una ciotola. Unirvi i chiodi i garofalo, le bacche, l’aglio e le erbe legate a mazzetto e bagnate nel vino. Coprite la ciotola e lasciate marinare la carne in frigo per alcune ore o per tutta la notte. Trascorso questo tempo, sgocciolatela e tamponatela con della carta assorbente. Fate spumeggiare il burro in un tegame a fondo pesante e fate soffriggere dolcemente il lardo, tagliato in dadini minuscoli insieme al mazzetto di aromi ben asciugato. Quando il lardo sarà ben fuso, infarinate leggermente i bastoncini di carne,alzate la fiamma e fateli rosolare. Quando risulteranno coloriti con la schiumarola toglieteli e versate nel tegame la cipolla a dadini. Mescolate spesso, quando la cipolla sarà colorata, rimettete la carne e aggiungete abbondante sale e pepe. Mescolate ancora e dopo un altro minuto di fuoco vivace, bagnate la carne con 1/3 del vino rimasto dalla marinatura, filtrato. Quando riprende l’ebollizione, abbassare la fiamma e proseguire la cottura, senza coperchio, per circa un’ora e mezzo, continuando ad aggiungere, poco per volta, altro vino. La carne alla fine dovrà essere tenera e con un sugo abbondante, scuro e ristretto il giusto.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

La frittata è fatta! E’ un’espressione che indica che ormai quel che fatto è fatto, non si può più tornare  indietro.
Ha il sapore dell’autunno questo secondo di carne e funghi.
Se il vegetarianismo è la vostra religione alimentare o se avete amici fedeli a questo tipo di regime alimentare, quella di seguito è una ricetta d’appuntare.
La ricetta riportata di seguito è una rivisitazione di quella mantovana.
Sua maestà il pomodoro ha infiniti impieghi in cucina.
E’ un piatto tipico della Val d’Aosta, spesso proposto durante le festività natalizie.
Una combinazione saporita quella del pesce persico e i funghi.
La frittata è fatta! E’ un’espressione che indica che ormai quel che fatto è fatto, non si può più tornare  indietro.
Questo clima settembrino non deve scoraggiarci è ancora bello l’happy hour se l’arricchiamo con ricette facili,
Dal profondo e rovente Sud Siculo  una ricetta saporita, semplice e veloce. La materia prima è reperibile in internet o nei negozi specializzati della vostra città.             STAGIONE: estate   INFORMAZIONI 2 [...]
In Lombardia e in special modo nella città di Como dopo la messa di mezzanotte è tradizione mangiare la busecca.
Una ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon).
In Umbria a Natale al cappone non si può proprio rinunciare.
Le frittelle sono un piatto goloso e sfizioso, piace a tutti adulti e bambini.
Non riesco a resistere dall’acquistarli quando vedo questi funghi,stavolta ho voluto sposarli al bianco Fiano di Avellino,e come se non bastasse l’ho voluto accompagnare da un piccolo assaggio di Castelmagno in fonduta,le noci tritate hanno fatto il [...]
Una ricetta napoletana strepitosa.
Correva l’anno 1250, quando Manfredi di Svevia, re di Sicilia, in guerra contro il papato, arrivava nel Sannio.
Un ingrediente di stagione per preparare un piatto unico o un contorno sfizioso.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)