Il Mulino

Il Mulino

Il Mulino non è solo ristorante ma anche pizzeria con forno a legna.

Quintana Roo

Quintana Roo

Quintana Roo è un locale caratteristico, ideale per cenare gustando le squisite pizze oppure piatti caldi tipici della cucina abruzzese.

Cà Rossa

Cà Rossa

Alla Cà Rossa si respira aria di casa. Walter e il suo staff lavorano insieme dal 1989 quando venne aperto il primo locale, lo storico "Chez Nous" di Marina di Ravenna.

Novecento 10

Novecento 10

Il Ristorante Novecento 10 è una mèta culinaria originale per ogni vostra occasione:

La Dantesca

La Dantesca

Il ristorante pizzeria la Dantesca offe un servizio curato e cordiale, come nelle migliori tradizioni.

Tramonti

Tramonti

Tramonti porta le specialità della grande tradizione gastronomica della Costiera Amalfitana con un servizio che comprende anche le ricette più diffuse ed apprezzate a livello nazionale.

Basilico

Basilico

Lo staff del Ristorante Pizzeria Basilico è felice di accogliere i suoi clienti in un’atmosfera familiare, per far assaporare la tipica cucina parmigiana e ottime specialità di pesce.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

bolognfunghiLa rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa. Può essere preparata sia utilizzando i funghi porcini freschi che quelli secchi, quest’ultimi velocizzano un po’ la preparazione e sono consigliati a coloro i quali ai fornelli si cimentano da poco.

STAGIONE

Autunno

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà bassa

Preparazione 2h 30 minuti

INGREDIENTI

200 gr di polpa di maiale macinata

300 gr di polpa di manzo macinata

1 cipolla

1 carota

1 costa di sedano

40 gr di funghi porcini secchi

5 cucchiai di concentrato triplo di salsa di pomodoro

Un bicchiere di vino rosso

Un bicchiere di brodo di carne

370 gr di pappardelle

PREPARAZIONE

In acqua tiepida mettere i funghi ad ammorbidire per almeno un 20 minuti. Far soffriggere il trito di verdure in poco olio, la carne rilascerà abbondante grasso. Aggiungere poi la carne e, dopo un’abbondante rosolatura, versare un bicchiere di vino rosso. Quando il vino sarà evaporato aggiungere i funghi con un filo di acqua d’ammollo ben filtrata. Dopo un paio di minuti aggiungere anche la salsa di pomodoro, sale e pepe a piacere, un bicchiere di brodo di carne e continuare la cottura a fuoco basso per un paio d’ore. Cuocere al dente le pappardelle e condirle con il sugo aggiungendo ad ogni piatto, secondo il proprio gradimento, un mezzo cucchiaio di parmigiano reggiano.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

La Boscaiola è una ricetta saporita e nutriente, oltre ad essere rustica e semplice.
Contiene zero grassi e pochissime calorie.
Questo clima settembrino non deve scoraggiarci è ancora bello l’happy hour se l’arricchiamo con ricette facili,
Fritte o al forno, sono un dolce tipico della tradizione italiana. Nel Sud, vengono solitamente preparate in occasione della Festa di San Giuseppe (19 marzo). E' con piacere che di seguito proponiamo la loro ricetta: Ingredienti, procedimento e tanto buon [...]
Il Natale si avvicina e sulla tavola in Emilia Romagna non può mancare il primo piatto costituito dai passatelli, un formato di pasta a base di uova e pangrattato dalla particolare forma cilindrica.
Le origini di questo piatto sono da far risalire al 1432, oggi è uno dei piatti simbolo della città di Vicenza.
Un ragù reso ancora più gustoso dalla presenza delle salsicce e dei funghi.
Dal 1998 i maccheroncini di Campofilone sono stati riconosciuti come prodotto tipico-tradizionale della regione Marche con decreto legislativo n.173.
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
Questo piatto è molto gustoso , ma anche delicato.
Una ricetta napoletana strepitosa.
Ha il sapore dell’autunno questo secondo di carne e funghi.
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
Un piatto appetitoso grazie al dolce del melone e all’affumicato dello speck in perfetta combinazione. Il melone inoltre sarà il vostro alleato per una tintarella davvero strepitosa. 
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.
Protagonista dell’autunno e di ottobre è senz’altro la zucca.
Insieme ai Natalin, ossia i maccheroni, i ravioli alla genovese hanno da sempre aperto il pranzo di Natale ligure.
Cucinare è il vostro hobby preferito?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)