Alcyone

Alcyone

Alcyone è un famoso ristorante situato sul lungomare di Pescara, punto di riferimento per gli amanti della buona cucina marinara e della pizza napoletana fatta ad arte.

Ai Tre Scugnizzi

Ai Tre Scugnizzi

Il Ristorante Pizzeria i è oggi gestito dai 7 fratelli Amendola, che portano avanti con sapienza ed entusiasmo una cultura e una tradizione culinaria tramandate da padre in figlio da ormai 30 anni.

La Tradizionale

La Tradizionale

Il nostro ristorante è nato da una ex fabbrica in disuso.

Il Pipistrello

Il Pipistrello

IL PIPISTRELLO è sinonimo di qualità e gusto, creatività e raffinatezza in cucina.

Il Carpaccio

Il Carpaccio

Il "Carpaccio" nasce con l'intenzione di creare un dinamico ristorante & pizzeria;

I Gemelli diversi

I Gemelli diversi

Ristorante Pizzeria I Gemelli diversi è un locale a gestione familiare a ridosso del centro di Modena.

De' Ja' Vu

De' Ja' Vu

De' Ja' Vu si trova a Ferrara e offre servizio di ristorante, pizzeria e caffetteria.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

tagliatellefianoNon riesco a resistere dall’acquistarli quando vedo questi funghi,stavolta ho voluto sposarli al bianco Fiano di Avellino,e come se non bastasse l’ho voluto accompagnare da un piccolo assaggio di Castelmagno in fonduta,le noci tritate hanno fatto il resto… una sinfonia di sapori boschivi erbacei che armonizzano con l’intenso e delicato sapore del vino.Vi ho tentato ? Provate nelle prossime festività… :)

Ingredienti per 4 : Gr 350 di Tagliatelle (non all’uovo ) – gr 500 di funghi di pioppo – gr 70 di Castelmagno - 200 ml di latte – 2 cucchiani di amido di mais – gr150 di macinato di bovino - 1 cipolla piccola bianca - 6 cucchiai di olio extra v.o. – 1 bicchiere di vino bianco Fiano di avellino (io ho usato Villa Raiano ) – sale – pepe frasco macinato (io ho usato i grani del paradiso Cannamela ) -

Procedimento : In un tegame basso e largo facciamo appassire la cipolla ed aggiungiamo il macinato di bovino,lasciando soffriggere un po’ e poi portando quasi del tutto a cottura sfumando con un po’ di fiano,ora aggiungiamo anche i funghi lasciamo cuocere a fuoco abbastanza vivace per un paio di minuti poi uniamo altro vino(1/2 bicchiere ), ultimiamo la cottura salando e pepando e rimestando delicatamente di tanto in tanto,badando che il tutto non asciughi troppo perchè la pasta assorbirà condimento .Cuociamo le tagliatelle molto al dente e passiamole nel tegame con i funghi e lasciamo insaporire il tutto due minuti a fuoco moderato .Da parte avremo preparato nel frattempo in un petolino la nostra fondue,sciogliendo l’amido di mais nel latte mettendolo sul fuoco e sempre mescolando lasciandolo addensare,infine aggiungendo il castelmagno grattugiato .Impiattiamo le tagliatelle accompagnandole con un po’ di fonduta e prezzemolo e noci tritati.

Paola Langella

Magie ai Fornelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Correva l’anno 1250, quando Manfredi di Svevia, re di Sicilia, in guerra contro il papato, arrivava nel Sannio.
Per festeggiare un’occasione speciale non c’è niente di meglio che un buon piatto di lasagne.
Un antipasto o un secondo piatto ideale per questa stagione fredda.
In Lombardia e in special modo nella città di Como dopo la messa di mezzanotte è tradizione mangiare la busecca.
Un gustoso primo piatto costituito da due degli ortaggi di stagione più utilizzati e versatili. Chi ama la naturalità degli ingredienti può cimentarsi nella preparazione della besciamella  oppure sostituirla con dei [...]
Un primo piatto o meglio un piatto unico, di facile preparazione e dal sapore di mare.
Ora che sul banco del mercato ricompaiono i gustosi e tipici friarielli napoletani, cimentatevi in questa variante della ricetta che vuole le orecchiette sposarsi con le cime di rapa.
Presente in particolar modo nella cucina veneta, la salsa di cren è amata dagli estimatori dei sapori forti e decisi.
I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono particolarmente deliziosi. Per preparare questa ricetta tutto l’anno si possono usare quelli surgelati, anch’essi molto buoni. La dose è la stessa del prodotto fresco sgranato.   STAGIONE Marzo, [...]
In Italia la pesca di questo pesce avviene durante il periodo estivo, soprattutto  nello specchio di mare antistante lo stretto di Messina, perchè essendo il suo periodo di riproduzione si avvicina moltissimo alle coste.
Una combinazione saporita quella del pesce persico e i funghi.
Una ricetta napoletana doc è senz’altro quella delle Melanzane a Scarpone (Mulignan a’ Scarpon).
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.
Questo arrosto è ottimo anche il giorno dopo, affettato finemente e condito con olio, sale, pepe e qualche goccia di succo di limone. Perfetto anche con la maionese o la salsa tonnata. Volendo si può anche congelare, già affettato e porzionato. Si conserva così [...]
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
 In Piemonte durante le feste natalizie e sulla tavola della vigilia non possono mancare gli agnolotti.
Un antipasto o un secondo piatto ideale per questa stagione fredda.
Un contorno che per la sua ricchezza è adatto maggiormente alla stagione fredda.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)