Antica Porta

Antica Porta

La Pizzeria Antica Porta è da sempre un punto di ritrovo per tutti coloro che hanno voglia di mangiare un'ottima pizza realizzata solo con ingredienti di prima qualità dalla guarnizione alla...

Ariosteria

Ariosteria

Il ristorante Ariosteria, pur se cambiato, ha mantenuto i sapori della cucina tipica della terra in cui si trova, l’Emilia-Romagna.

PINTERRE'

PINTERRE'

Il ristorante prepara ottime specialità marinare e la vera pizza napoletana, cotta in forno a legna.

Cenacolo

Cenacolo

 Cenacolo Ristorante nel quale, in ambiente elegante con atmosfera soft, si potranno apprezzare i piatti tipici e le ricette dai ricchi sapori del mediterraneo.

Acquamarina

Acquamarina

Acquamarina Ristorante Pizzeria vi offre un ambiente moderno ed una cucina tradizionale che abbina piatti della cucina regionale a piatti nazionali.

Da Cecco

Da Cecco

Il Ristorante Pizzeria Da Cecco, è il punto di riferimento per tutti coloro che, per lavoro o svago, cercano un locale accogliente per una serata rilassante all'insegna del sapore.

La Trattoria Scugnizzi celebra la Festa della Donna

La Trattoria Scugnizzi celebra la Festa della Donna

Serata speciale per la Festa della Donna alla Trattoria Pizzeria Scugnizzi a Napoli (Via Caldieri 53/61): la Festa della Scugnizza è il tema della serata, con un menu speciale che sarà servito a...

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

zilello01Fa parte della storia della cittadina alle falde del Monte Faito, nota per le sue acque e, altrettanto nota, per le sue “magie” preparate con ingredienti semplici, popolari: il latte e il caffè. Da tutti soprannominato Zì Lello, è l'attore protagonista di questa bella storia di imprenditoria locale, in una città difficile come è Castellammare di Stabia, attanagliata, da sempre, dall'emergenza lavoro. “L'azienda” di Zì Lello, è uno schiaffo in pieno volto alla crisi! Appena si entra nel suo bar, a piazza Principe Umberto I, ti imbatti in frotte di turisti che chiedono capucino (con una sola c) e che quando vanno via, fanno scorta con bottiglioni di 2 lt.

 

Zì lello è una “star” internazionale, parla perfettamente l'inglese, le scolaresche forestiere scelgono sempre la stessa location per non perdersi il mitico “secchio” di cappuccino (come lui scherzosamente ama definirlo). Zì lello ha richieste dall'estero di clienti affezionati che gli scrivono, per loro è “Zi Leillo”, un difetto di pronuncia, e gli chiedono se possono avere via posta i suoi prodotti; addirittura, racconta orgoglioso, di imprenditori che vorrebbero esportare la sua passione nelle più belle mete turistiche mondiali. Una a caso? Ibiza.

Ma la miscela di caffè, l'acqua... ma, soprattutto, è tutto nella magia del posto che riesce la "magica miscela".

Una vera passione quella di “Zì Lello do' 2000”, il bar da lui fondato negli anni settanta, che oggi ha cambiato denominazione in “l'Università del Caffè”.

Più che lavoro, Zì Lello, è un ricercatore di nuovi gusti e nuovi abbinamenti, uno “chef” in piena regola, sempre pronto a improvvisare un siparietto per entrare in empatia con il cliente di turno per spazzare via, per qualche minuto, i problemi di tutti i giorni e non conta se il cliente di turno è straniero, “Zì Lello”, parla perfettamente l'inglese, mentre è intento a ultimare, con il suo tocco finale da maestro: un cappuccino “caldo freddo” o un caffè “monte bianco”, oppure, una “cosa fresca”, come lui stesso ama definirla: un cocktail, come quello che andrà per la maggiore e, secondo lui, sarà la rivelazione dell'estate 2013: analcolico allo sciroppo di cocco, un'altra “sciccheria”. Zì Lello è una maschera, nella città nativa del noto drammaturgo, Raffaele Viviani. E noi che insistiamo per tirargli dalla bocca il segreto del suo successo, si limita a dirci che il suo segreto sono il latte e il caffè e la creatività, ma nemmeno sotto tortura ci rivelerebbe i suoi segreti. Uno uomo semplice, che ha fatto del lavoro, dell'umiltà e della simpatia, la sua carta vincente.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Insieme ai Natalin, ossia i maccheroni, i ravioli alla genovese hanno da sempre aperto il pranzo di Natale ligure.
I mari circostanti l’isola di Procida offrono una grande varietà di pesce tra queste acque infatti non è difficile riuscire a catturare dei bei esemplari di pescatrice.Se si avesse la fortuna di soggiornare sull’isola d’Arturo poi il piacere sarebbe raddoppiato [...]
I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono particolarmente deliziosi. Per preparare questa ricetta tutto l’anno si possono usare quelli surgelati, anch’essi molto buoni. La dose è la stessa del prodotto fresco sgranato.   STAGIONE Marzo, [...]
Fritte o al forno, sono un dolce tipico della tradizione italiana. Nel Sud, vengono solitamente preparate in occasione della Festa di San Giuseppe (19 marzo). E' con piacere che di seguito proponiamo la loro ricetta: Ingredienti, procedimento e tanto buon [...]
Un primo vegetariano che accontenterà anche gli ospiti più animalisti.
Il Natale si avvicina e sulla tavola in Emilia Romagna non può mancare il primo piatto costituito dai passatelli, un formato di pasta a base di uova e pangrattato dalla particolare forma cilindrica.
Presente in particolar modo nella cucina veneta, la salsa di cren è amata dagli estimatori dei sapori forti e decisi.
Ha il sapore dell’autunno questo secondo di carne e funghi.
Una ricetta catanese che deve il suo nome alla celebre opera lirica del catanese Vincenzo Bellini “La Norma”.
In Friuli Venezia Giulia il pranzo di Natale ha come protagonista oltre alla trippa, la brovada e muset, una zuppa di rape e cotechino.
Dal profondo e rovente Sud Siculo  una ricetta saporita, semplice e veloce. La materia prima è reperibile in internet o nei negozi specializzati della vostra città.             STAGIONE: estate   INFORMAZIONI 2 [...]
Un piatto di carne facile da fare ed adatto ai bambini se preparato con un sugo semplice.
Questo piatto è molto gustoso , ma anche delicato.
Una ricetta d’autunno, dopo l’afa estiva e con l’arrivo dei primi temporali, vien voglia di gustare qualcosa di caldo per temprarsi un po’.
Un contorno che per la sua ricchezza è adatto maggiormente alla stagione fredda.
Un piatto versatile ed adatto alle domeniche in famiglia dove a tavola si è numerosi.
Il filetto cucinato in questo modo è davvero speciale.
Cucinare è il vostro hobby preferito?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)