Antica Osteria Bianchini

Antica Osteria Bianchini

Situata nelle prime colline parmensi l'Antica Osteria Bianchini e' luogo ideale per chi vuole farsi coccolare dagli invitanti sapori della cucina parmigiana.

La Stazione

La Stazione

Nasce nel 1983 il nuovo Ristorante Pizzeria La Stazione.

Il Terrazzino

Il Terrazzino

Il Ristorante " Il Terrazzino" è un locale accogliente dove poter trascorrere le vostre serate in modo spensierato gustando pietanze ben preparate in un'atmosfera rilassata.

Il Fornello

Il Fornello

Il FORNELLO,  ristorante pizzeria storico di Parma, si potrebbe quasi dire che esiste da sempre e da sempre e' nel cuore dei Parmigiani ( e non solo ) sia per il grande senso di ospitalita'...

Le Grotte del Funaro

Le Grotte del Funaro

C’era una grotta medioevale stanca di essere un laboratorio per funi fatte a mano.

Cucina sarda e Napoli-Juve al Menhir

Cucina sarda e Napoli-Juve al Menhir

Una serata speciale alla Taverna Pub Menhir di Napoli (Via Giotto 14-18) in occasione del big match del campionato di calcio di Serie A tra Napoli e Juventus. Tutti davanti allo schermo a tifare,...

Ritorna la Sagra del Mare Flegrea

Ritorna la Sagra del Mare Flegrea

La Sagra del Mare Flegrea è arrivata, quest’anno, alla sua XXIII edizione, nella splendida cornice di Monte di Procida, conosciuta come la "terrazza dei Campi Flegrei".L’evento è ormai...

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

picananavidadA Natale in Bolivia la picana è il piatto tradizionale per eccellenza, infatti, il nome della ricetta è picana de Navidad. Si tratta di una sorta di brodo piccante e dolce con mais, carne, carote, pomodori, cipolle, patate e vino. Quando l’assaggerete non potrete fare a meno di ritenerlo delizioso. La picana si mangia in genere dopo il brindisi di mezzanotte, quando Gesù Bambino è ormai nato.

STAGIONE

Inverno

INFORMAZIONI

6 persone

Difficoltà media

Preparazione 3h

INGREDIENTI

125 gr di zucca

3 carote

500 gr di tunta patate disidratate

1 pollo di media grandezza

1 kg di punta di manzo

1 spalla di punta di agnello

1 formaggio fresco

4 peperoni verdi

4 patate verdi

6 pannocchie di mais

1 bicchiere di birra

1 bicchiere di vino

1 rapa

1 cipolla

3 foglie di alloro

Sale

Pepe bianco

2 cucchiaini di paprika

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaino anice

1 cucchiaino origano

Sedano

Prezzemolo

PREPARAZIONE

Mettere in ammollo in acqua calda la tunta per ammorbidirla 2h prima d’iniziare a cucinare. Sbucciare, lavare bene e mettere da parte. Cuocere la punta di petto di manzo in acqua fino a quando diventa tenera. Aggiungere l’agnello e il pollo tagliato, i peperoni arrostiti e le carote, la rapa, la zucca e la cipolla tagliati alla julienne. Poi, Aggiungere pepe, paprika, sale, alloro, prezzemolo e sedano interi. A metà cottura aggiungere le patate pelate e quelle intere. Far bollire in acqua con lo zucchero, le pannocchie e l’anice avvolto in una garza. Tagliare a metà la tunta messa da parte, scavarla, riempirla con il formaggio e cuocere al vapore. Quando le carni son cotte, aggiungere vino e birra, cospargere con origano e darli bollore. In un piatto fondo servirle con le verdure e un po’ di brodo. Disporre su un piatto a parte la tunta e le pannocchie.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Una combinazione saporita quella del pesce persico e i funghi.
Una giornata settembrina e piovosa, combatterla con un ricco e sostanzioso secondo.
Contiene zero grassi e pochissime calorie.
Sulla tavola di Natale imbandita a festa a Roma non può mancare la portata costituita dalle puntarelle.
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
E’ un piatto tipico della Val d’Aosta, spesso proposto durante le festività natalizie.
In Italia la pesca di questo pesce avviene durante il periodo estivo, soprattutto  nello specchio di mare antistante lo stretto di Messina, perchè essendo il suo periodo di riproduzione si avvicina moltissimo alle coste.
Questo delizioso dolce francese,nato da un errore prende il nome da Caroline e Stephanie Tatin,due sorelle che gestivano un Hotel à Lamotte-Beuvron, in pratica sembra che nel preparare in tutta fretta una crostata di mele,inforno’ le mele dimenticandosi [...]
Un gustoso primo piatto costituito da due degli ortaggi di stagione più utilizzati e versatili. Chi ama la naturalità degli ingredienti può cimentarsi nella preparazione della besciamella  oppure sostituirla con dei [...]
I matuffi un piatto  tipico della Versilia.
Quest’anno le castagne si sono ammalate, colpa di un virus.
Da giugno a settembre onnipresenti sui banconi del marcato, gli ultimi di ottobre sono altrettanto gustosi.
Un secondo piatto saporito, un buon inizio d’autunno.
Questa pietanza, a seconda del proprio gusto, può essere consumata come primo piatto, ma anche come secondo.
Salmone: per il suo contenuto di Omega 3 è un ottimo antinfiammatorio naturale conferisce inoltre benefici a chi soffre di psoriasi e con l’estate ha il cruccio di doversi esporre in costume. Ottimo anche per le donne in gravidanza, uno studio ha dimostrato come [...]
Per sfiziosi Happy  hour approfittando di scampoli d’estate.
La tiella gaetana è uno di quei piatti da provare almeno una volta; semplice nell’aspetto (non è altro che una focaccia farcita), è però in grado di soddisfare chiunque e al tempo stesso di saziare, essendo un tipico piatto unico. Ciò è dovuto al [...]
Un piatto versatile ed adatto alle domeniche in famiglia dove a tavola si è numerosi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)