Il Paladino

Il Paladino

Il ristorante pizzeria il Paladino di Chieti vi accoglie nel proprio locale: il posto giusto per organizzare banchetti, feste o semplicemente per  concedervi un pranzo o una cena...

Pizza Pazza

Pizza Pazza

Pizza Pazza è una pizzeria ma anche un ristorante storico che vanta un'esperienza di quasi cinquant'ann: il locale aprì infatti nel lontano 1968. 

Quintana Roo

Quintana Roo

Quintana Roo è un locale caratteristico, ideale per cenare gustando le squisite pizze oppure piatti caldi tipici della cucina abruzzese.

I Gemelli diversi

I Gemelli diversi

Ristorante Pizzeria I Gemelli diversi è un locale a gestione familiare a ridosso del centro di Modena.

Al Corsaro

Al Corsaro

Dal 1962 Al Corsaro, situato nel cuore di Parma, offre piatti di cucina maditerranea e parmigiana.

Porta Saragozza

Porta Saragozza

Il ristorante pizzeria Porta Saragozza è un locale a conduzione familiare, vi metterà a vostro agio in un'ambiente caldo e rustico.

Ai Tre Scugnizzi

Ai Tre Scugnizzi

Il Ristorante Pizzeria i è oggi gestito dai 7 fratelli Amendola, che portano avanti con sapienza ed entusiasmo una cultura e una tradizione culinaria tramandate da padre in figlio da ormai 30 anni.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

brovadamusetIn Friuli Venezia Giulia il pranzo di Natale ha come protagonista oltre alla trippa, la brovada e muset, una zuppa di rape e cotechino. Un po’ elaborata la sua preparazione ma vale davvero la pena di rispettare la tradizione.

STAGIONE

Autunno-inverno

INFORMAZIONI

4 persone

Difficoltà media

Preparazione 15 minuti più tempo di ammollo

Cottura 2h 30 minuti

INGREDIENTI

400 gr di brovada

1 musetto

1 foglia di alloro

2 spicchi d’aglio

Olio extravergine d’oliva o strutto

 Sale

 Pepe

PREPARAZIONE

Mettere ad ammollare il musetto in acqua fredda per 1 h. Trascorso questo tempo, forarlo in più punti con uno stecchino di legno o un ago e farlo cuocere in abbondante acqua per circa 2h e 30 minuti. Quando mancheranno 50 minuti al termine della cottura, preparate la brovada: scaldate in una padella 3 cucchiai di olio o 20 gr di strutto, unite la foglia di alloro e l’aglio sbucciato e leggermente schiacciato, fatelo rosolare senza che si colorisca troppo. Aggiungete al soffritto la brovada, ben scolata dal liquido di conservazione e proseguite la cottura per 30-40 minuti, bagnando di tanto in tanto con un po’ di liquido di cottura il cotechino. Quando la brovada sarà pronta servite insieme.

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Un primo piatto facile da preparare e gustare magari davanti ad un bel film.
Un contorno che per la sua ricchezza è adatto maggiormente alla stagione fredda.
In Friuli Venezia Giulia il pranzo di Natale ha come protagonista oltre alla trippa, la brovada e muset, una zuppa di rape e cotechino.
Le frittelle sono un piatto goloso e sfizioso, piace a tutti adulti e bambini.
Se il vegetarianismo è la vostra religione alimentare o se avete amici fedeli a questo tipo di regime alimentare, quella di seguito è una ricetta d’appuntare.
Un primo vegetariano che accontenterà anche gli ospiti più animalisti.
La zucca è buona e nutriente.
Un primo piatto o meglio un piatto unico, di facile preparazione e dal sapore di mare.
Questi deliziosi stuzzichini si conservano ottimamente in frigorifero per 3-4 giorni circa. Gustarli ben scaldati nel forno. In alternativa possono anche essere congelati, per essere tirati fuori all’occorrenza. Metterli, ancora congelati nel forno a 200°C per il [...]
La Boscaiola è una ricetta saporita e nutriente, oltre ad essere rustica e semplice.
I mari circostanti l’isola di Procida offrono una grande varietà di pesce tra queste acque infatti non è difficile riuscire a catturare dei bei esemplari di pescatrice.Se si avesse la fortuna di soggiornare sull’isola d’Arturo poi il piacere sarebbe raddoppiato [...]
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.
Una ricetta catanese che deve il suo nome alla celebre opera lirica del catanese Vincenzo Bellini “La Norma”.
Una combinazione saporita quella del pesce persico e i funghi.
Una ricetta napoletana strepitosa.
I fichi, un frutto che ogni settembre non dovrebbe mancare sulle nostre tavole.
Questi deliziosi stuzzichini si conservano ottimamente in frigorifero per 3-4 giorni circa. Gustarli ben scaldati nel forno. In alternativa possono anche essere congelati, per essere tirati fuori all’occorrenza. Metterli, ancora congelati nel forno a 200°C per il [...]
Sua maestà il pomodoro ha infiniti impieghi in cucina.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)