Il Buffalo Bill

Il Buffalo Bill

Il Buffalo Bill è un ristorante americano ubicato in una cornice decisamente caratteristica:

La Braceria

La Braceria

Hostaria La Braceria è un locale originale, ricavato in un capannone.

La Gioconda

La Gioconda

La Gioconda è un ritrovo accogliente, dove poter gustare innumerevoli piatti di una cucina delicata, frutto di un'accurata ricerca di ingredienti che si uniscono tra loro per esaltare e deliziare...

Il Terrazzino

Il Terrazzino

Il Ristorante " Il Terrazzino" è un locale accogliente dove poter trascorrere le vostre serate in modo spensierato gustando pietanze ben preparate in un'atmosfera rilassata.

Le Grotte del Funaro

Le Grotte del Funaro

C’era una grotta medioevale stanca di essere un laboratorio per funi fatte a mano.

La Luna nel Pozzo

La Luna nel Pozzo

Il ristorante si trova nell'antica ed elegante Villa Piacentini, costruita nel 1880 nelle suggestive campagne ferraresi:

I Gemelli diversi

I Gemelli diversi

Ristorante Pizzeria I Gemelli diversi è un locale a gestione familiare a ridosso del centro di Modena.

  
  ... seguici anche su    fb       youtube

Borrelli1

Ecco cosa ho cucinato. Spaghetti olive e capperi, caponata con pomodori e freselle, carote rosse, insalata, mozzarella e patate e come frutta delle ottime mele annurche. Al termine ovviamente un buon caffè napoletano. Non sono un ottimo cuoco ma mi piace mangiare leggero.

 


 

Cerco sempre di seguire la dieta mediterranea e di consumare cibi a km zero e di stagione. Quando posso vado a casa dei miei genitori con i quali degusto splendidi pranzetti e assaporo la migliore cucina tradizionale napoletana.

 

Francesco Emilio Borrelli

 

Borrelli2 

Francesco Emilio Borrelli è l'attuale commissario regionale dei Verdi Ecologisti in Campania e assessore all'ambiente in carica nel Comune di San Giorgio a Cremano, la città natale di massimo Troisi.

Borrelli è un giornalista professionista ed ex disegnatore di fumetti, è stato anche tra i collaboratori di Frigidaire. Ha lavorato per Il Mattino fin da giovanissimo in particolare per l'inserto Dentro Napoli, il Roma, Italia Mia per la quale ha realizzato anche la striscia quotidiana Assud, Telelibera per la quale ha diretto per 3 stagioni consecutive la trasmissione Obiettivo Sud, ha curato per anni un inserto e poi una rubrica fissa sul mensile La Voce della Campania ed è stato anche responsabile marketing del quotidiano Il Riformista sotto la direzione editoriale di Antonio Polito e quella amministrativa di Claudio Velardi. E' stato tra i fondatori del mensile Mondo Università.

Negli ultimi anni ha diretto l'inserto napoletano del quotidiano ecologista Terra ed è ospite fisso e commentatore della Radiazza la trasmissione di punta di Radio Marte Stereo condotta da Gianni Simioli.

Borrelli, fin da giovanissimo iscritto al Sole che Ride, viene prima chiamato nel 1999 come responsabile di staff dal Presidente della Commissione Agricoltura alla camera dei Deputati, Alfonso Pecoraro Scanio, poi successivamente entra anche nello staff del Ministro dell'agricoltura durante il suo mandato.

Borrelli diventerà a metà del 2001 anche capo staff dell'assessorato all'Ambiente ed alle politiche Giovanili del Comune di Napoli per poi diventare Assessore all'Agricoltura, Protezione Civile, Parchi Aree Protette e Forestazione della Provincia di Napoli nella Presidenza di Dino di Palma. In quel periodo fa anche parte del nucleo di esperti del Ministero dell'Ambiente per il quale si occuperà anche di comunicazione.

 


 

 

Borrelli4 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Algise

Condividi con...

Cerca nel sito...

MagicLand con noi!

Approfitta del nostro sconto esclusivo!!!
180X300

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)

Una delizia per il palato questa variante della Carbonara classica.
Correva l’anno 1250, quando Manfredi di Svevia, re di Sicilia, in guerra contro il papato, arrivava nel Sannio.
Troppo torrida la temperatura, il mare e la terra ci corrono in soccorso con le proprie delizie.   Un riuscito connubio tra mare e terra, fresco e facile da preparare restituirà alla giornata una piacevole [...]
In Italia la pesca di questo pesce avviene durante il periodo estivo, soprattutto  nello specchio di mare antistante lo stretto di Messina, perchè essendo il suo periodo di riproduzione si avvicina moltissimo alle coste.
I matuffi un piatto  tipico della Versilia.
La rivisitazione autunnale della classica bolognese è strepitosa.
Una giornata settembrina e piovosa, combatterla con un ricco e sostanzioso secondo.
Ora che sul banco del mercato ricompaiono i gustosi e tipici friarielli napoletani, cimentatevi in questa variante della ricetta che vuole le orecchiette sposarsi con le cime di rapa.
Correva l’anno 1250, quando Manfredi di Svevia, re di Sicilia, in guerra contro il papato, arrivava nel Sannio.
Dal profondo e rovente Sud Siculo  una ricetta saporita, semplice e veloce. La materia prima è reperibile in internet o nei negozi specializzati della vostra città.             STAGIONE: estate   INFORMAZIONI 2 [...]
Un primo vegetariano che accontenterà anche gli ospiti più animalisti.
I piselli freschi si trovano solo in primavera e sono particolarmente deliziosi. Per preparare questa ricetta tutto l’anno si possono usare quelli surgelati, anch’essi molto buoni. La dose è la stessa del prodotto fresco sgranato.   STAGIONE Marzo, [...]
Forse non tutti sanno che le seppie, come le vongole e le cozze, sono dei molluschi ma prive del guscio esterno. Il loro liquido scuro e denso è molto usato in cucina. La seppia, infatti, è molto apprezzata come ingrediente principe di molte ricette del [...]
Ha il sapore dell’autunno questo secondo di carne e funghi.
E’ un piatto tipico della Val d’Aosta, spesso proposto durante le festività natalizie.
La cultivar majatica ha drupe piuttosto grandi, con il nocciolo piccolo rispetto alla massa della polpa, caratteristica fondamentale per un’infornatura ideale, che richiede olive a maturazione piena, consistenti e di grandi dimensioni.
Quest’anno le castagne si sono ammalate, colpa di un virus.
Il Natale si avvicina e sulla tavola in Emilia Romagna non può mancare il primo piatto costituito dai passatelli, un formato di pasta a base di uova e pangrattato dalla particolare forma cilindrica.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. (Informativa)